Amministrazione Trasparente

Bilancio di esercizio

Bilancio di esercizio 2018
Bilancio di esercizio 2019

Servizi erogati

  1. Carta dei Servizi;
  2. Class action;
  3. Costi contabilizzati – I costi contabilizzati dei servizi erogati agli utenti, sia finali che intermedi, e il relativo andamento nel tempo sono deducibili dalla lettura del bilancio di esercizio.
  4. Criteri di formazione delle liste di attesa – All’interno della Casa di Cura San Michele la lista d’attesa è gestita tramite una procedura informatizzata incorporata nel sistema gestionale aziendale. Tale procedura consente, al solo personale autorizzato, di caricare a sistema le richieste di prenotazione raccolte telefonicamente senza la possibilità di intervenire sull’ordinamento dei richiedenti nella lista.

La posizione in lista d’attesa è determinata in modo oggettivo (e non modificabile) da un software che, a questo scopo, valuta unicamente la data di prenotazione – non modificabile dopo la convalida dei dati – e la classe di priorità dichiarata.

L’aggiornamento della lista d’attesa avviene, quindi, in modo automatico, man mano che i pazienti vengono inseriti, secondo i criteri segnalati, e man mano che questi vengono ricoverati ovvero disdicono il ricovero.”

Tempi di attesa previsti

Accesso civico

La Casa di Cura San Michele, in quanto struttura privata accreditata, non è tenuta alla nomina del Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza.

In tal senso si richiama anche il Piano Nazionale Anticorruzione 2016 (par. 3.3, pag. 14), adottato dall’ANAC con delibera n. 831 del 3 agosto 2017, nonché il Piano Nazionale Anticorruzione 2017 (par. 2, pag. 7), adottato dall’ANAC con delibera n. 1208 del 22 novembre 2017.

La Casa di Cura San Michele garantisce l’esercizio del diritto di accesso civico a dati e documenti, in attuazione del disposto dell’art. 5, commi 1 e 2, del d.lgs. 33/2013.

Le istanze di accesso civico possono essere presentate contattando il numero di telefono 0172–423686 ovvero trasmesse telematicamente all’indirizzo di posta elettronica segreteria@casadicurasanmichele.it.

L’istanza di accesso civico deve contenere l’indicazione specifica dei dati, delle informazioni e dei documenti richiesti.

L’accesso civico di cui all’art. 5, comma 2, del d.lgs. 33/2013 è rifiutato se il diniego è necessario per evitare un pregiudizio concreto alla tutela di uno dei seguenti interessi pubblici o privati:

  1. sicurezza pubblica e ordine pubblico;
  2. sicurezza nazionale;
  3. difesa e questioni militari;
  4. relazioni internazionali;
  5. politica e stabilità economica e finanziaria dello Stato;
  6. conduzione di indagini sui reati e loro perseguimento;
  7. regolare svolgimento di attività ispettive;
  8. segreto di Stato;
  9. protezione dei dati personali;
  10. libertà e segretezza della corrispondenza;
  11. interessi economici e commerciali di una persona fisica o giuridica;
  12. altri casi di divieto di accesso o divulgazione stabiliti dalla legge.

Il rilascio di dati o documenti in formato elettronico o cartaceo è gratuito, salvo il rimborso del costo effettivamente sostenuto dalla Casa di Cura per la riproduzione su supporti materiali.

Il procedimento deve concludersi con provvedimento espresso e motivato nel termine di 30 giorni dalla presentazione dell’istanza.

In caso di mancata risposta entro il termine di 30 giorni, il richiedente può presentare istanza alla Direzione Generale al seguente indirizzo di posta elettronica certificata casadicurasanmichele@legalmail.it.

Il titolare del potere sostitutivo è tenuto a decidere entro il termine di 20 giorni dalla presentazione della richiesta.

Per quanto qui non espressamente riportato, si rimanda al contenuto degli artt. 5 e 5 bis d.lgs. 33/2013.

Elenco degli accessi